PAESAGGIO 2.0

Agliè – Chiesa di Santa Marta: dal 12 al 27 Settembre 2015

Torre Canavese - Pinacoteca Raissa Gorbaciova: dal 3 al 18 Ottobre 2015


Esiste da sempre una fascinazione esercitata dal paesaggio, che induce, attraverso la consapevolezza di esistere in uno spazio e in un territorio, ad esercitare il senso della vista: indagare un paesaggio insegna a seguire il proprio sguardo, a farsi consapevole osservatore.

Questa pratica diventa un avventuroso viaggio di scoperta; trasforma una realtà che si ritiene conosciuta in qualcosa di differente, rivela mondi insospettati celati in ciò che si considera completamente noto, permette di passare insomma dalla particolare veduta ad una più generale visione.

Illustrare, attraverso le opere esposte, esempi di questa “visione” costituisce il fine della mostra.

Il 2.0 inserito nel titolo vuole sottolineare la libertà espressiva dell'artista nel rappresentare la propria interazione con il paesaggio, unicamente guidata dalla sensibilità personale e dall'ispirazione, senza vincoli di linguaggio e di tecnica.

PAESAGGIO 2.0 prevede due momenti espositivi.

Dapprima nella chiesa barocca di Santa Marta ad Agliè, storica località con rilevanti tratti monumentali, il principale dei quali è costituito da uno dei più rappresentativi castelli appartenuti alla dinastia dei Savoia.

Ad Agliè Guido Gozzano, che è qui sepolto, trascorreva lunghi periodi nella villa ottocentesca del Meleto, oggi trasformata in museo della vita e dell'opera del poeta.

A partire dal 3 ottobre Paesaggio 2.0 sarà visitabile presso la pinacoteca Raissa Gorbaciova nel comune di Torre Canavese, dove si trova una rilevante collezione di pitture, già esposta in prestigiose sedi istituzionali: parte delle opere di questa quadreria, quelle più vicine al tema di Paesaggio 2.0, sono  inserite in mostra.

La collezione "Pittori per la Pace" ha preso corpo negli ultimi 25 anni ad opera di artisti di molte parti del mondo che hanno lavorato a Torre nell'ambito di specifiche residenze artistiche e comprende un ciclo di pitture e sculture en plein air sui muri delle costruzioni del borgo: queste innumerevoli e durature esperienze qualificano Torre come un'autentica e assai particolare realtà artistica, da scoprire e vivere.

Entrambe le località, situate a pochi chilometri l'una dall'altra, sono caratterizzate da un particolare e suggestivo paesaggio, rappresentato dall'incontrarsi allo sguardo di ambienti collinari e morenici, di pianura ed alpini: le due sedi espositive a tal riguardo sono punti privilegiati di osservazione.