Il circo è un’arte effimera: s’installa in un luogo qualsiasi della quotidianità, ammicca

con il suo spettacolo ai giochi della vita, dove artisti e uomini lavorano per far quadrare ognuno il proprio cerchio, e repentino com’era comparso, sparisce, lasciando dietro di se una scia scintillante di ricordi.

 

Lo spettacolo del circo narra pezzi di vita con linguaggio inusuale, e osservando il divertito ed ammirato stupore dello spettatore, il sorriso costante e la fatica degli artisti si sente che quanto accade è un’affascinante rappresentazione di qualcosa che esiste anche fuori dal cerchio magico della pista.

 

Come è stato per Mirò, Calder e molti altri, i segreti del prestigiatore, la buffoneria dei pagliacci, l'abilità dei giocolieri, le vertiginose traiettorie dei trapezisti, la poesia dei salti e dei volteggi ispirano un arte capace di comporre una quadratura del circo: una particolare visione del mondo, che può, forse, aiutare a far quadrare anche la vita.

 Ivano Bardini

Download
catalogo La Quadratura del Circo.pdf
Documento Adobe Acrobat 30.6 MB

 

 

video Xilversound